Wiki come e perché

Breve Storia

Dopo la nostra ultima riunione, io e Davide abbiamo fatto qualche esperimento per migliorare le nostre capacità di interazione in rete, partendo dal Blog.

Il blog ha funzionato bene come spazio di discussione ma non permette di tirare le somme e scrivere a più mani.

In un primo momento, abbiamo cercato qualcosa di orientato alla pubblicazione cartacea (ScribTex, Google Documents).
Questi strumenti hanno però il difetto di non rendere visibili i documenti durante la lavorazione, mentre noi vorremmo metterli in vetrina in modo da facilitare la discussione.

Il secondo tentativo, Google Wave, è più interessante a mio modo di vedere:

Funziona come una chat ma

● Il testo può essere sempre modificato
● È facilissimo inserire materiale multimediale
● È possibile pubblicare (sul blog?)

Di contro, se non si è iscritti a google wave, non si può scrivere (e forse nemmeno leggere).
Le possibilità di formattazione sono davvero minime

Perché Wiki

Le funzionalità che cercavamo erano:

Discussione online
Visibilità in tutte le fasi della discussione
● Possibilità di trarre le somme in un documento
● Possibilità di commentare quello che si legge
Facilità di scrittura
● Potenzialità multimediali
● Possibilità di caricare i files autonomamente.

Tutto questo è wiki! Per contro, ha limitate possibilità di editing.

Lati forti e vantaggi

Chiunque può scrivere e modificare
● Chiunque può commentare e recensire
● Chiunque può caricare files: Il wiki può svolgere la funzione del sito originario ma senza bisogno di amministratore.

In poche parole, il wiki può funzionare sia da forum che da archivio.

La sintassi è molto semplice, e vale la pena impararla anche per insegnare agli studenti a costruirsi proprie wiki.

Come fare

● La prima cosa da fare è iscriversi Istruzioni: how to join this site (top menu bar)
● Scegliete una pagina che volete modificare
Editate Edit (in fondo alla pagina oppure sulla barra grigia in cima)

Sintassi

Quick reference (sotto la finestra di editing)

Il menu di editing fa quasi tutto (tranne il colore): titoli, elenchi, link, figure ecc., ma non è WYSIWYG.

La matematica usa i simboli e la sintassi LaTeX

Non è difficile inserire video, contenuti e persino intere pagine web, ma questo va oltre lo scopo di questa introduzione.

Un'occhiata alla nostra home page, spiega molte cose:

+ Wiki della comunità di pratiche di insegnanti di Fisica e Matematica Titolo H1
[[[f>toc]]] indice
+++ Chi siamo Titolo H3
Il principale obiettivo che ci poniamo è quello di condividere le nostre esperienze professionali e **discutere le scelte didattiche**, confrontando e valutando l'efficacia dei differenti approcci. grassetto
La nostra attività prevede * incontri a cadenza mensile**, incentrati intorno ad uno o due temi di natura didattica. In vista di questi incontri, comunichiamo sul [http://blogfismat.wordpress.com/ blog] e su [#prog queste pagine]. Link, link interno (anchor)
[[[[Pagine personali]]]] contengono materiale di utilizzo più immediato, legato al contesto in cui insegniamo. Link a pagina del sito
**Sentitevi liberi di contribuire** al nostro materiale: queste pagine sono [[[[system:join | aperte]]]], e il vostro contributo può servire a farci fare un salto di qualità. ##red| Questo sito **non è un'enciclopedia * , ma uno spazio di discussione,## da … Pagina di sistema, colore rosso
[[[# prog]]] anchor
+++ Progetti
[[[f<image Goniometro.jpg width="350px"]]] Immagine
++ Add a new page
[[[module NewPage size+ "15" button"new page"]]] Modulo
[[[module RecentPosts]]]
------
+++ Commenti:
[[[module Comments hide="true"]]] Modulo per commenti
* Recent comments** ([/forum:recent-posts More...])
[[module MiniRecentPosts limit="5"]] Commenti recenti

Riferimenti

Home page del wiki
Sintassi completa
Quick reference
Manuale
Video Tutorial

Commenti

Unless otherwise stated, the content of this page is licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License